Comites 2015

comites

In basso, la foto dei membri neo-eletti al completo in presenza del Console Generale Dott. Massimiliano Mazzanti ed il Console Dott.ssa Giulia Romani.

Le elezioni per la nomina dei membri dei Com.It.Es. si sono regolarmente tenute il 17 aprile scorso. Le operazioni di voto hanno interessato 101 COMITES in 38 Paesi. I dati conclusivi rivelano che su 3.747.341 elettori presenti negli elenchi del Ministero dell’Interno si  sono registrati per il voto 243.162 cittadini (6,5% del totale). A questi, vanno aggiunti 15.382 elettori che si sono manifestati pur senza essere compresi negli elenchi del Ministero dell’Interno e che sono stati ammessi al voto dopo i controlli effettuati dagli uffici consolari presso i rispettivi comuni italiani di iscrizione.

Del totale di 258.544 elettori registratisi per il voto, 167.714 (pari al 64,9%), hanno fatto pervenire in tempo utile il plico elettorale al consolato di riferimento, portando la partecipazione effettiva al 4,46% della platea degli aventi diritto.

I voti validi sono risultati essere 141.284, corrispondenti al 3,75% dell’elettorato. Nel file “riepilogo affluenza” i dettagli del voto per ogni circoscrizione.

Nel Regno Unito, a Londra, ecco i risultati delle liste ufficializzati dalla Commissione Elettorale Circoscrizionale. La lista Moving Forward sostenuta dal PD Londra, ha vinto 5 seggi su 18:

Moving Forward: 875 voti (27,6%) e 5 rappresentanti eletti, in ordine di preferenza:
1. Martina Cherubini di Simplicio (456)
2. Michele Andrea Pisauro (359)
3. Tipu Golam Maula (325)
4. Laura De Bonfils (320)
5. Clara Caleo (278)

Moving Forward farà parte dei Comites Londra insieme a:

ItalUk: 887 voti (27,9%) e 5 rappresentanti eletti, in ordine di preferenza:
1. Luigi Reale (475)
2. Fiorentino Manocchio (434)
3. Vittorio Plava (335)
4. Maria Picciano (299)
5. Maria Iacuzio (256)

Siamo Italiani: 242 voti (7,6%) e 1 rappresentante eletto:
1. Ezio Luigi Fabiani (122)

Mani Unite : 1171 voti (36,9%) e 7 rappresentanti eletti, in ordine di preferenza:
1. Nicola Del Basso (550 voti)
2. Pietro Molle (517)
3. Luigi Billè (460)
4. Alessandro Gaglione (429)
5. Giandomenico Ziliotto (406)
6. Vincenzino Auletta (270)
7. Liborio Genuardi (225)

In basso, la foto dei membri neo-eletti al completo in presenza del Console Generale Dott. Massimiliano Mazzanti ed il Console Dott.ssa Giulia Romani.

Martina_diSimplicio-300x300

Martina Di Simplicio
Martina ha 36 anni, è cresciuta e ha studiato medicina a Siena, dove è iniziato il suo impegno politico nei sindacati studenteschi prima italiani poi europei. Alla guida di FederSpecializzandi ha ottenuto il primo contratto a norma europea per i medici specializzandi. Si è trasferita nel Regno Unito nel 2008 per completare un dottorato di ricerca in neuroscienze e psichiatria, durante il quale orfana di politica ha ideato con altri giovani italiani “La Fonderia Oxford”, think tank di politiche per l’Italia. Dal 2013 lavora come ricercatrice a Cambridge, ma preferisce sfuggire alla bolla accademica e vivere la metropoli multiculturale del nordest di Londra.

GolamMaula_TipuGolam Maula Tipu
Tipu ha 42 anni. Bengalese di nascita, italiano d’adozione, avendo vissuto in Italia per 18 anni tra Roma, Padova e Vicenza. In Italia ha lavorato in un’azienda chimica a Vicenza, dove è stato rappresentante sindacale per 12 anni; e ha anche lavorato per più di 10 anni come mediatore culturale nel Comune di Schio.
Dal 2010 vive a Londra dove lavora come rappresentante di un’azienda Italiana che vende marmi prodotti in Italia. E’ Membro della comunità Italo-bengalese ad Ilford.

Laura_de_Bonfils-300x300Laura de Bonfils
Laura ha 31 anni. Nata e cresciuta a Roma, Femminista. Questa è la parola che le ha fatto cambiare strada e l’ha portata dal giornalismo agli studi di Genere completando un Master alla London School of Economics in Gender e Media. Italiana, Europea ma soprattutto Europeista ha vissuto da quando ha lasciato Roma in tre capitali Europee diverse per studiare e lavorare. Da un anno è tornata a Londra, dopo aver vissuto a Vilnius in Lituania, lavorando per l’Agenzia Europea per l’Uguaglianza di Genere (EIGE) e come volontaria per l’organizzazione del Baltic Pride 2013. Ora lavora come comunicatrice/ricercatrice per progetti europei.
La nostalgia di casa, il sogno di rendere l’Italia e l’Europa un posto migliore, e l’indignazione nei confronti delle discriminazioni e delle disuguaglianze, l’hanno portata ad avvicinarsi alla politica. Ha fatto parte del gruppo di SEL UK fin dagli inizi, continuando a collaborare da lontano anche durante l’esperienza lituana.

AndreaPisauro-300x300Michele Andrea Pisauro
Andrea ha 30 anni. Il coordinatore di SEL UK è un cittadino europeo di lingua italiana e fede romanista. Nasce e cresce a Roma, giocando a pallone alla Mole Adriana, ma dal 2010 vive a Londra Est, e vorrebbe proprio rimanerci. Nel suo passato burrascoso, una laurea in fisica di cui va molto fiero, un inguaribile ottimismo che inizia finalmente a superare, e la direzione di un webmagazine situazionista. Ama giocare di squadra e giocare d’attacco, da cui si fa vezzo di definirsi zemaniano. E’ un ricercatore, e vuole dedicare la sua vita politica a costruire una società fondata sulla conoscenza e sul riconoscimento del valore economico e sociale della cultura, in luogo dell’attuale, dove l’oscurantismo avanza senza posa. A 30 anni, con un dottorato in neuroscienze appena conseguito nella sua adorata UCL, inizia finalmente a sentirsi giovane.