Intervista di Dire.it a Roberto Stasi su Brexit “Che delusione, bello se Renzi venisse qui”

bandiere BrexitAbbiamo tirato mattina, con i compagni del circolo. E non ti nascondo che ho pianto. Una delusione troppo grande, perche’ capisci che c’e’ stato come un rifiuto, una chiusura”. Roberto Stasi, 34 anni, originario di Potenza. Segretario del circolo Pd di Londra, dove lavora in una banca di investimenti, dopo esperienze professionali a Milano e a Bruxelles. Sposato con una ragazza polacca, psicologa.

Com’e’ stata la notte della Brexit? “L’abbiamo capito all”una e mezza-due, quando sono arrivati i dati da Sunderland e Newcastle. Si pensava che ”remain” vincesse perche’ quelli sono collegi molto laburisti, nel Nord dell”Inghilterra, distretti di fabbriche, lavoratori… E invece hanno votato ”leave”. Poco dopo sono arrivati i dati da Londra. E abbiamo visto che gli scarti in alcuni seggi sicuri erano meno ampi di quelli attesi. A Londra il ”remain” non e’ andato bene come ci aspettavamo. Doveva arrivare al 70-80 per cento e invece non e’ stato cosi’”.

ContinuaIntervista di Dire.it a Roberto Stasi su Brexit “Che delusione, bello se Renzi venisse qui”

Stay or leave? Londra, con Sadiq Khan, dice di stare

Sadiq Khan, Mayor of London smiles on Westminster BridgeStay or leave? Sadiq Khan dice di stare. L’analisi del Segretario Roberto Stasi.

Davvero Londra non finisce mai di sorprendere. Questa volta lo fa con la politica, e con il messaggio di integrazione ed inclusione, che il neo eletto Sindaco Sadiq Khan manda a tutta Europa ed al mondo. È il primo sindaco di Londra di fede mussulmana, appartenente ad una minoranza etnica presente, quella pakistana, tra le maggiori nel Regno Unito.

ContinuaStay or leave? Londra, con Sadiq Khan, dice di stare